– Metastasi –

Può far barcollare e distruggere fuori , ma non dentro .

Può spaventare ma non abbattere un’animo che vuole vivere .

Può tutto , la malattia , sul corpo , ma non può arrivare al sentimento del cuore , no , non può , perché il cuore continuerà a battere per ciò che lo tiene in vita e non per ciò che lo vuole spegnere .

Un cuore che ama vivrà sempre , anche nel cuore delle persone che lo hanno incrociato o vissuto .

Annunci

– senza risposte –

IMG. Dal Web 

A volte bisogna colorare il dolore per poterlo attraversare , superare ed uscirne vincitrice .

Sembra troppo difficile ma solo successivamente si potrà dire , con lo sguardo felice di chi ha sudato la vittoria , “ne è stata valsa la pena non arrendermi.”

Che ne sarebbe di questo mondo se ognuno smettesse di combattere nel proprio ring ? 

A volte si deve provare di tutto per poterlo capire e per poter infine apprezzare ogni cosa della vita .

Arrendersi non è certo debolezza ma se proprio non si trova la forza , la si può trovare da chi ti guarda con gli occhi di chi non vuole perderti perché ha bisogno di te .

Vittoria ? Si , pensiamo alla vittoria .

@ElyGioia 

– Presenza nell’assenza –

“Quando le mani s’intrecciano e poi rimangono sole ,

Quando i pensieri volano e poi rimangono senza ali ,

Quando i suoni vibrano e poi rimangono senza musica ,

Quando si scrive un libro e poi si rimane senza un finale ,

Quando si inizia a correre e poi si rimane senza scarpe ,

Quando si accarezza e poi si rimane senza un volto sul quale poterlo fare ,

Quando si guarda il sole e poi si rimane senza quasi più vista ,

Quando si compone una canzone e poi si rimane senza strumento ,

Ecco , ogni qualvolta accade questo , c’è un’ unica valida cosa a cui aggrapparsi ; è una parola semplice che riempie lo spazio di cinque puntini , ovvero , Amore .

Questa parola che sembra avere dentro sé delle pozioni magiche , in grado di trasformare ogni cosa , e che quando manca riesce comunque a tirar fuori la sua preziosa riserva , fatta di tutti quegli attimi infiniti di carezze rimasti serbati dentro .

Ecco , l’ amore lo definirei una sorta di grande potenza , da maneggiare con cura ed attenzione , in modo tale che quando ne sentiremo la mancanza , può , in tutta la sua forza , tenersi vivo e presente .

Quando si respira sopra un girasole e poi scorre dall’alto una nuvola che lo fa socchiudere , ecco , io continuo a soffiare perché so che il sole non si può eclissare per sempre , lo riguarderò quel girasole , in tutta la sua bellezza e sono certa che mi ridarà tutto l’ossigeno che prende dal sole cosicché io possa continuare a respirare di lui , prendendo da lui e donando a lui .”

@ElyGioia

– Rifugio –

Il Mio rifugio sicuro

Rifugio che parla forte e che ascolta dolcemente

Rifugio che non abbandona mai

Rifugio che stringe fino all’anima

Rifugio passato , presente e futuro

Rifugio che conosce ogni sentimento e che lo valorizza custodendolo

Rifugio che non giudica né mente , mai

Rifugio senza mura né limiti

Rifugio ricco di pensieri , movimenti e respiri

Rifugio , l’abbraccio della musica .

@ElyGioia

– Film –

IMG. Dal Web 

” Scherzavano così tanto che riuscivano a ridere di loro stessi specchiandosi l’uno negli occhi dell’altro .

Prendevano la parte più leggera e la facevano fluttuare tra i loro abbracci regalandosi momenti che li facevano dimenticare tutto il resto .

Giocavano spesso ad imitarsi e questo li faceva sentire talmente vicini che ogni vocina buffa componeva la loro musica .

Si , si parlavano come note formando una melodia che non si ripeteva mai in ugual modo , cambiava sempre , ogni momento era meravigliosamente diverso .

I loro passi sapevano di rock ed i loro sguardi di jazz .

Questo era il loro film al quale tutt’oggi non si trova scritto un the end , ma un to be continued . “

L’ironia è la magia più bella e più adatta per far vivere un sentimento .

La passione che si crea in tutto ciò , è il suo frutto .

@ElyGioia

– Il Loro “Noi” –

” Avrebbe voluto lui posarle la mano sulla sua bocca , per farla tacere un pò .

Ultimamente sembrava ingestibile tutta quella sua forza e fragilità allo stesso tempo .

Era così tremendamente pazza di lui che avrebbe voluto indossarlo per essere sicura che non se ne andasse via .

Il fatto è che lo portava dentro ; lei non lo vedeva , e così , sembrava quasi dimenticare che non serviva indossarlo perché era lui ad indossare il suo cuore .

Si , lei lo avvolgeva con tutto quello che sapeva di loro .

Lei e quelle sue parole difficili , lui e quella sua carezza non vista , loro capaci nella loro incapacità di capire , a volte .

Lei che si domandava se venivano reputati sbagli certe incomprensioni , perché per lei erano semplicemente quello che erano , incomprensioni .

Lei lo zittì ma non nel modo in cui avrebbe voluto ; lo avrebbe zittito di parole talmente dolci da sentirne lo zucchero scorrere nelle vene , si , lo avrebbe fatto , affinché lui , nel suo riposo , poteva rimanere cullato da quella fragranza , chiamata piccola mia .

Lei in tutti i suoi perché , per come , quando , già , dove e chissà ; Lui nella sua meravigliosa maturità , seppur stupendamente testarda .

Un duetto da non poter domare ma solo da vivere nelle sue note dolci e forti .

Lei , Lui , Loro .

Il loro “noi” .

@ElyGioia