– Sopra ogni limite –

Ci stavo bene, pure dietro quella cerniera, in una tasca, ci stavo bene.

Lì respiravo, ora ho esaurito ogni scorta d’ossigeno.

È inutile cercare di far capire, è inutile cercare di spiegare, è tutto inutile, tranne te.

Coerente è il mio vivere di te, sincere sono queste manie di volerti sempre accanto, costante è il mio bisogno di te, diventato urgente, lo sento, è diventato urgente sopra ogni limite umano.

Non lo puoi sentire il mio chiamarti, sono già sott’acqua, non puoi vedere le mie braccia, sono già perse.

Fluttuano note stonate sopra le mie guance, dove sono le tue mani ?

Dove sei tu ?

La pazzia della mia mente è finita, il battito del mio cuore è fermo, il lavoro della mia penna è bloccato.

Il vuoto toglie la rabbia verso non so che cosa, per dar spazio alla tristezza in questa mia posa.

@ElyGioia

Annunci