– I respiri –

Vivono orme lungo la riva, alcune si riempiono di respiri del mare, di soffi del cielo. Respiri. Dalle caviglie fino alla gola giungono come piccole bolle d’amore che poi scoppiano al palato ed escono come schiuma e petali tra le labbra.

Non si nascondono, né sotto il sole di giorno né sotto la luna di notte, né con il gelo né il caldo. Prendono corpo e parlano, i respiri, dicono tutto, esprimono ciò che sta dietro le quinte degli occhi.

Misti a leggeri suoni, volano, i respiri, diventando leggera piuma che accarezza il volto, per ritornare da dove sono usciti, levigando le labbra, colorandole di unicità.

@ElyGioia

Annunci

– Noi, Come Neve –

Giro e rigiro tra percorsi sempre uguali ed a volte mi perdo, incantata, sempre dallo stesso paesaggio. Come quando sento rimbombare la tua voce dentro di me, la conosco a memoria, eppure, ha la capacità, ogni volta, di ghiacciarmi il respiro e di sciogliermi il cuore. Parlo e ripeto, a me stessa, quanto fragili sono a volte le emozioni, quelle che si vivono per davvero, quelle semplici nate da situazioni difficili e destinate a crescere in mezzo ad un roseto, tra una realtà fatta di spine ed un sogno profumato. Quel tipo di emozioni che vedi cadere dal cielo e apri le braccia per riceverne quante più possibili, proprio come quando ci si trova ad ammirare la neve.

Vivo nel mio covo fatto di te, della tua immagine, della tua testarda bellezza. È piccolo, ma all’interno nasconde profondità che toccano persino il nucleo della terra. Circondato dalla purezza di un amore che vuole andare avanti, sempre e comunque, senza stancarsi mai. Dalle basi fresche, che arrivano a scottare l’anima, come quando si prende in mano la neve e ci si sente pungere.

Non voglio andarmene da qui, voglio stare sveglia aleggiando sul tuo soffice respiro, come quando mi stendo sulla neve. Ogni cosa trova il suo collegamento in questo gennaio appena nato. Ecco che ogni cosa prende forma e parola. Ecco che si trova il nome del nostro sentimento, noi siamo come neve, il nostro sentimento è ghiaccio che scotta al palato e che inebria all’olfatto.

@ElyGioia