– Paura –

Chi non la prova, cosa ne sa della paura? Essa è un gigante che pesa dentro l’anima e che la plasma rendendola inerme apparentemente. Trema, la paura, come un terremoto corporeo senza mai fine. Spesso arriva all’improvviso senza nemmeno chiedere il permesso. Non bussa, rompe le porte della mente ed attacca incessantemente ogni organo vitale. Il respiro diventa altalenante, a tratti si stoppa completamente, a tratti accelera fino a sentire il cuore uscire dal petto. Gli occhi non riescono nemmeno più a lacrimare, s’impietriscono e si spalancano, per poi chiudersi bruscamente. Tutto si circonda di un silenzio frastornante e come piccoli proiettili, i battiti, sparano duri colpi. La voce scompare. È lì, nella paura, che avviene una tempesta pericolosa, una battaglia che lascia, ogni volta, brutte cicatrici.

@ElyGioia

– Voglia di proteggere –

Lui è l’amore di lei. E lei è disposta a difenderlo, con tutto ciò che serve, con tutta la forza che ci vuole, costi quel costi. Difendere il suo amore, perchè senza di questo non sarebbe più lei.

Voglia di sentirsi al sicuro, voglia di proteggere, voglia di credere. Voglia di stringere anche ciò che non si ha. Voglia di poter decidere di averla. Voglia di far fuoriuscire tutto dal cuore per arrivare a coccolare ogni parte sanguinante del suo corpo. Voglia di farlo volare, voglia di essere la sua ala. Voglia di essere metà di una cosa unica talmente grande da riuscire a spaccare tutto il resto del mondo.

È dolce essere protetti ma è magico poter proteggere.

@ElyGioia

– Voglio ciò di cui ho bisogno –

Voglio sapere che non te ne andrai, voglio averti nel cuore senza la paura di un abbandono. Voglio trasudare di sicurezza, di amore, di vita, di te. Voglio sentirmi legata al collo, alle caviglie, ai polsi, per sentirmi pienamente libera, perché queste sbarre tra di noi mi si bruciano addosso.

Voglio essere presa nell’anima e rinchiusa nel tuo cuore, ovunque tu debba mai andare starei così sempre con te. Voglio poter regalarti una vita che si vuol vivere, quella in cui arrivi la sera non vedendo l’ora di risvegliarti l’indomani, per vivere ancora ed ancora. Voglio leccare ogni lacrima amara per trasformarla in dolce. Voglio disperatamente avere le tue parole scritte sul mio corpo, ogni santo giorno, perché ne ho bisogno, per non scordarle mai. Voglio poter avere il diritto di chiamarti amore senza rimanerne poi a bocca asciutta.

Voglio vivere vivendo di ciò che mi dai. Voglio far parte dei tuoi pensieri, dei tuoi occhi, della tua vita, del tuo cammino. Voglio sentire il male al ventre quando non ci sei, per poi sentirlo alla gola quando torni. Voglio che non te ne vai via da me. Voglio essere in due,in due sì, a cercare, a provare, ad insistere, a sbattere i piedi a terra, ad urlare, a baciare, a singhiozzare, a parlare, semplicemente. Voglio che, quando devi andare, mi porti con te, sempre, per essere cosciente del fatto che con me o senza di me la tua vita non sarebbe la stessa. Voglio poter sapere che ti fidi di noi, a tal punto da non rinnegarci mai, difronte alla vita stessa. Voglio che ci credi, in noi, perché io voglio dare un per sempre, in qualsiasi circostanza, in qualsiasi modo, in qualsiasi luogo,noi, per sempre.

@ElyGioia

– Rimanere –

Amare non vuol dire non essere in grado di stare da sola, ma desiderare, per una volta nella vita, di condividere ciò che si ha dentro e respirare ogni giorno in due, bocca contro bocca.

Essere schiava in amore non vuol dire annullarsi, vuol dire avere su di sé quel senso di abbandono verso colui o colei che ci libera da ogni indecisione, vuol dire avere qualcuno al quale donarsi e dal quale essere valorizzati ed impreziositi, dalla pelle all’anima.

Essere dediti in amore non vuol dire non avere un proprio carattere, non vuol dire essere deboli, non vuol dire essere stupidi, vuol dire scegliere di seguire il cuore piuttosto che sempre e solo la mente. Vuol dire avere la forza di non dipendere dai propri limiti e dalle proprie paure. Vuol dire avere il coraggio di fare ogni cosa senza pensare ad un contraccambio.

Credere all’amore non vuol dire illudersi, non vuol dire essere ingenui. Vuol dire solo avere la voglia di sperare ancora ed ancora in un qualcosa più grande di noi, talmente grande da riuscire a cambiare ogni cosa in un solo minuto, quando arriva.

Fare l’amore in modi forti non vuole dire non vivere un rapporto sano, vuol dire voler sviscerare ogni parte del proprio corpo per regalarla all’altro. Vuol dire non accontentarsi di toccarne la pelle ma di stringerle le ossa, affinché ne rimanga il segno. Per non sentirsi soli anche quando non si è insieme, sentendo dentro ancora quella parte che oramai fa parte di noi.

Quindi, i luoghi comuni possono anche rimanere in tasca assieme alla non conoscenza, ogni tanto. C’è chi ancora non ha voglia di arrendersi ad una vita che non gli appartiene. L’amore viene in aiuto specialmente in questo. Perché una donna o un uomo che ama, sono corpi che hanno il coraggio di denudarsi, aventi un carattere al di sopra delle righe. Perché, rimanere, anche quando si viene feriti, dimostra molta più forza che il contrario. Rimanere quando tutto è facile è cosa da tutti, come scappare.

@ElyGioia

– Esiste, ciò che si vuole davvero –

Esiste ciò che si vuole. Esiste ciò che il cuore prova. Esiste la verità di un amore. Esiste ciò che si decide di vivere. Esistono le scelte prese. Esiste tutto ciò che rimane dietro le quinte ma che si prova in continuazione. Ciò che non esiste è tutto il resto, ovvero ciò che rimane chiuso tra le pareti dell’invisibile, tutto ciò per il quale non si combatte minimamente, tutto ciò in cui non si crede.

@ElyGioia

– Non esisterebbe padrone, senza l’esistenza della schiava –

Anche una schiava d’amore ha bisogno di sentirsi importante. In fondo lo è, poiché senza di lei non esisterebbe nemmeno l’esser padrone. È un legame, il loro, indissolubile. Quel tipo di legame che rende ambe le parti uniche al mondo l’una per l’altra. Quel tipo di legame che non scappa ma che decide di viversi perché non può fare altrimenti, è troppo forte. E lei, voleva solo questo, essere importante. Senza alcuna conseguenza, solo il sapere di esserlo.

@ElyGioia

– Aspettare e Credere –

Riuscire a riposare solo quando i primi raggi del sole invadono la sua stanza, come se la notte fosse fatta per rimanere in attesa, come una sentinella, come una guardiana in difesa di ciò che è forte e segreto. Lei difende anche ciò che non può toccare, vedere, curare. Lo fa dentro sé stessa.

Riuscire a credere solo quando le prime luci del mattino sembrano voler spaccare le mura della sua stanza, come se la notte fosse fatta per dar vita ai pensieri, quelli che battono forte la mente fino a ferire il cuore. Ed è lì, sola, che lei lotta, davanti a tutto e tutti, dandosi certezze da sola, dandosi cura da sola, dandosi carezze da sola, dandosi presenza da sola. Lei crede anche ciò che non le si viene provato, anche in ciò che non può toccare, vedere, curare. Lo fa fuori da sé stessa.

Perché a volte l’unica cosa possibile è aspettare e credere anche laddove non si ricevono presenza e prove d’amore.

@ElyGioia