– Di vero –

Che poi, di vero c’è il pensiero. L’unico che è sempre dove noi vorremo essere. Il resto è sola reale finzione, sola vita legata al suo destino. Ma, nulla può prevalere sulla verità, essa è ciò che rimane sempre tatuata sotto la nostra pelle, poco importa il resto del dipinto, l’importante è sapere di essere pennelli vivi per ogni colore che ci troveremo a scoprire, pennelli vivi e veri, sapendo di essere insieme, membri di uno stesso corpo. Avendo la certezza che pur dovendo dipingere ciò che non ci appartiene, di vero ci siamo noi con il nostro pensiero che distrugge ogni finta parola detta solo per circostanza.

@ElyGioia

Annunci

– SPAZIO TESTI 2 –

Please forgive me di Bryan Adams
Sembra tutto come la prima notte insieme
sembra come il primo bacio
E sta migliorando baby
Nessuno può migliorare ciò
Teniamo ancora duro, tu sei ancora l’unica
La prima volta che i nostri occhi si incontrarono – ho la stessa sensazione
Solo che sembra ancora più forte – ti voglio amare ancora tanto
Accendi ancora il fuoco …
Così se ti senti sola sei l’unica che io abbia mai voluto
Voglio solo renderlo migliore .

così se ti amo un pò di più di quello che dovrei

Ti prego perdonami – io non so cosa faccio
Ti prego perdonami – non posso smettere di amarti
Non rifiutarmi – sto sopportando questa pena
Ti prego perdonami – se ho bisogno di te come ne ho
Ti prego credimi – ogni cosa che dico è vera
Ti prego perdonami – Non posso smettere di amarti

Sembra tutto come i nostri tempi migliori
sembra come la prima carezza – stammi ancora più vicino
Non puoi stare vicino abbastanza
bisogna ancora tenere duro – sei sempre la numero uno
Mi ricordo l’odore della tua pelle – mi ricordo ogni cosa
Mi ricordo tutti i tuoi movimenti – mi ricordo di te
Mi ricordo le notti – lo sai che lo faccio ancora
Così se ti senti sola sei l’unica che io abbia mai voluto
Voglio solo renderlo migliore . così se ti amo un pò di più di quello che dovrei

Ti prego perdonami – io non so cosa faccio
Ti prego perdonami – non posso smettere di amarti
Non rifiutarmi – sto sopportando questa pena
Ti prego perdonami – se ho bisogno di te come ne ho
Credimi – ogni cosa che dico è vera
Ti prego perdonami – Non posso smettere di amarti

L’unica cosa di cui sono sicuro – è il modo in cui facciamo l’amore
e l’unica cosa da cui dipendo – è che noi rimaniamo sempre forti
con ogni parola e ogni respiro ti sto pregando
Ecco il perchè ti sto dicendo

Ti prego perdonami – io non so cosa faccio
Ti prego perdonami – non posso smettere di amarti
Non rifiutarmi – sto sopportando questa pena
Ti prego perdonami – se ho bisogno di te come ne ho
Piccola credimi – ogni cosa che dico è vera
Ti prego perdonami – se non posso smettere di amarti
Non mi lasciare mai – non so cosa farei
Ti prego perdonami . non posso smettere di amarti
Smettere di amarti

– GUARDAROBA –

Cerco di donare sogni al cuore che amo, mentre lo faccio voglio chiudere gli occhi anche io, tornare indietro col tempo, portandolo al periodo storico in cui sarei dovuta nascere. Ed inizia il viaggio, cambiando il mio armadio e riempiendolo dei miei soli gusti, unendoli alla voglia d’amare, facendomi dama per amore.

Un viaggio tra colori che sento miei, una corsa in una vita che mi veste non solo per coprire il mio corpo.

Abiti che porto dentro nel mio complesso carattere, a volte guerriero altre tenero.

Sentire al petto la stretta di un corpetto che soffoca e nelle labbra il sapore dolce del mio cuore.

Abiti che esprimono la mia vera essenza, un po’ come vestire me stessa, almeno per una volta.

Tessuti che parlano e si muovono addosso, un prorompente incantesimo agli occhi.

E così, in questa epoca, mostro la vera natura di quell’anima che stolcherizza ogni giorno quella legata agli ultimi tempi.

E la purezza, quella che mi permette di camminare a testa alta, la vesto di un delicato bianco.

Un principesco tributo alle note di un passato che mi circola ovunque.

Per osare, alla fine, nell’essere donna, donna che vuole conquistare colui che ha già conquistato tutto di lei.

Ecco, la prima tappa del mio viaggio. Il mio nuovo guardaroba.

@ElyGioia

– ABBRACCIARE –

Fare l’amore e baciare fa bene all’anima ed al corpo tanto quanto abbracciare. Ci sono due tipi di abbracci, entrambi toccano e lasciano il segno, solo in modi diversi. L’abbraccio che tocca con mani ha senza dubbi più sostenitori ma non si sottovaluti l’abbraccio che tocca con lo spirito. Abbracciare è stringere a sé ed è sicuramente terapeutico. Quando manca l’aria, abbracciamo, farlo, ha effetti benefici sulla ossigenazione del sangue.

Abbracciare è rafforzare l’organismo dell’altra persona stimolando la produzione di emoglobina che trasporta appunto l’ossigeno ai tessuti, cosa che dona una energia spettacolare. Esiste l’abbraccio-terapia, abbracciare è guarire, dare sollievo, far sorridere il cuore.

E se il cuore sorride, il corpo esulta in tutti i suoi più teneri e forti aspetti. È stato scoperto che, specie per le donne, una serie di abbracci contribuisce un calo della pressione sanguina e del cortisolo a favore della circolazione. Un uomo che abbraccia una donna la rende più bella, più forte, la valorizza e la nutre da sopra la pelle, penetrando fino dentro le vene.

Non ci sono psicofarmaci in grado di dare gli stessi benefici di un abbraccio, antidepressivo per eccellenza, pastiglia naturale fatta di calore, capsula che non s’ingoia ma che avvolge ogni nostro apparato.

Non esiste luogo né momento nei quali non lo si possa fare, abbracciare non è mai fuori luogo. Quando viene a sorpresa, dalle spalle, non c’è un nostro senso che ne possa rimanere immune. Il contatto provoca brividi, gli stessi brividi che producono gli ormoni del benessere. La produzione delle endorfine, ad esempio, è stimolata proprio dagli abbracci frequenti, mi raccomando tra i quattro e dodici al giorno.

E quando c’è l’amore di mezzo, l’abbraccio ci fa raggiungere l’apice della serenità. Tranquillizza, sostiene, evolve e muta il grigio in rosa ed azzurro. L’abbraccio va amato. Se vogliamo regalare qualcosa, con San Valentino alle porte, diamo un abbraccio, di cioccolatini ne possiamo anche fare a meno.

@ElyGioia

– Vederlo Sognare –

L’aria era troppo fredda persino sotto le coperte, per questo lei scelse di far evaporare l’anima affinché raggiungesse il luogo nel quale risiedeva il suo cuore. E lui era lì, cullato da baci immaginari, tra petali di rosa che riempivano il suo letto. Lei, voleva riempire ogni spazio, ogni angolo del suo cuscino. Lui abitava nell’amore di lei, ne possedeva le chiavi. E così, ogni notte, sempre lo stesso letto, sempre lo stesso cuscino, sempre la stessa distanza corporea, sempre il loro pensiero. E lei lo guardava, pensando già al domani, elaborando nella sua mente una conquista nuova da donargli entro la prossima notte. Viveva di questo, perché amava lui, e più di tutto amava vederlo sognare.

@ElyGioia