– SPAZIO TESTI 5 –

PERFECT (ED SHEERAN)

Ho trovato un amore per me
Tesoro, buttati dentro e segui la mia direzione
Bene, ho trovato una ragazza, bella e dolce
Oh, non ho mai saputo che tu fossi quel qualcuno che mi stava aspettando
Perchè eravamo solo bambini quando ci innamorammo
Non sapendo cosa fosse
Non mi arrenderò con te questa volta
Ma tesoro, baciami lentamente, il tuo cuore è tutto ciò che possiedo
E nei tuoi occhi stringi i miei
Piccola, sto ballando al buio con te tra le mie braccia
A piedi nudi sull’erba, ascoltando la nostra canzone preferita
Quando dicevi che sembravi un disastro, sussurravo sottovoce
Ma lo sentivi, tesoro, sei perfetta questa sera
Bene ho trovato una donna, più forte di chiunque io conosca
Lei condivide i miei sogni, spero che un giorno condividerò la sua casa
Ho trovato un amore, per tenere più che solo i miei segreti
Per tenere amore, per tenere i nostri bambini
Siamo ancora bambini, ma siamo così innamorati
Lottando contro ogni previsione
Lo so che andremo bene questa volta
Tesoro, basta che stringi la mia mano
Sii la mia ragazza, saró il tuo uomo
Vedo il mio futuro nei tuoi occhi
Piccola, sto ballando al buio, con te tra le mie braccia
A piedi nudi sull’erba, ascoltando la nostra canzone preferita
Quando ti ho vista in quel vestito, sembravi così bella
Non mi merito questo, tesoro, sei perfetta questa sera

Piccola, sto ballando al buio, con te tra le mie braccia
A piedi nudi sull’erba, ascoltando la nostra canzone preferita
Ho fiducia in quello che vedo
Ora so che ho incontrato un angelo in persona
Ed è perfetta
Non merito questo
Sei perfetta stasera

Annunci

– Liberi –

Saremo liberi, io e te, come le onde del mare mosse dal vento e che sbattono sugli scogli senza aver alcuna paura.

Ci meritiamo di essere liberi, perchè abbiamo fatto della libertà la base di un sentimento che si spreme per farci bere del suo dolce succo.

E saremo liberi, io e te, liberi di fare rumore come vogliamo, dove vogliamo, quanto vogliamo.

Ce lo deve la vita di essere liberi, perché abbiamo dato da bere anche al deserto con il colare delle nostre risate.

Saremo liberi di amare e di fare di tutto e di più. E faremo tutte quelle cose che la gente non ha il coraggio nemmeno di dire, perché saremo liberi di essere noi.

Ti renderò libero nella mia libertà, facendomi cibo quotidiano essenziale per la tua accogliente bocca d’amore. E saremo liberi nel nostro infinito movimento di due anime che non portano scarpe, anime scalze e nude.

E saremo esageratamente liberi di raccontarci ogni cosa con un solo sguardo, liberi di buttarci addosso, io a te, tu a me, ogni sfogo, per disarmarci a vicenda in una feroce e spietata voglia di tenerezza e di profonde carezze.

Saremo liberi, liberi.

@ElyGioia

– Infibulazione –

Adottata tutt’oggi in Africa, nella penisola Araba e nel sud-est asiatico, l’infibulazione, più semplicemente mutilazione gemotale femminile. Ieri, 6 febbraio ne è stata la giornata nazionale, per ricordare al mondo intero l’atrocità, nascosta dietro il termine “cultura”, che tante bambine si trovano a subire. Per chi attribuisce a questa motivi religiosi, be, è giusto precisare che nel Corano non è presente alcuna menzione verso l’escissione della clitoride, dunque in questo caso l’islamismo non c’entra assolutamente nulla, ad eccezione dell’Islam ortodosso che accetta, non obbliga, la pratica meno invasiva della circoncisione. Da chi viene svolta? l’infibulazione viene fatta proprio dalle donne della famiglia verso la piccola, dai suoi 5 ai 15 anni di età.(Nello Yemen è sconvolgente sapere che questa pratica viene attuata sulle neonate).

Insomma, una vera e propria lesione del diritto umano, come è stato dichiarato pure DALL’UNICEF. Ci si chiede cosa spinge una madre, una zia ed una nonna a commettere tale operazione, ma il problema siede molto più a fondo. Ha radici che risalgono alle tradizioni dell’antico Egitto e della Somalia, che, tra l’altro, è conosciuta come la terra delle donne cucite.

Un vero e proprio rito che segnerebbe il passaggio dall’età infantile a quella adulta, a detta loro, ma non quadra poi molto con la recente diminuzione dell’età di chi la subisce. Io la definirei un vero e proprio controllo sulla sessualità femminile, una cintura di castità, con la differenza che questa le viene cucina addosso, dolorosamente e spesso e volentieri nella totale mancanza d’igiene, rischiando così infezioni ed in determinati casi anche la morte della sventurata. Il numero ad oggi stimato delle vittime di questa tortura è di ben 91,5 milioni di ragazze con età superiore ai 9 anni alle quali, ogni anno, se ne aggiungono 3 milioni. Ma, per far capire davvero il dramma di questo è necessario spiegare nel dettaglio come funziona l’infibulazione. Chiudiamo gli occhi e vediamo.

Osserviamo, una bambina legata e trattenuta alle mani come ai piedi, stesa su un pavimento, nessuna anestesia, sentirsi esportare la clitoride, le piccole labbra e parte delle grandi labbra vaginali, sentirsi cucire lasciando solo un minuscolo foro affinché possa uscirne l’urina ed il ciclo mestruale.

Per facilitare poi la cicatrizazione le gambe le vengono legate e chiuse tra loro, e pensate, una volta slegate non ci sarà più il tessuto necessario per una normale apertura, di conseguenza sopraggiungono tutte le infezioni contratte per le urine e le feci che nel corso della legatura rimangono lì sulle ferite. Lo so, è tutto così crudo, ma certe cose, o le si spiega per come sono o non le si capiranno mai nel fondo del loro dolore. Per non parlare dello stato psicologico, una bambina destinata a diventare una donna sempre terrorizzata. E poi che succede? Succede che la donna viene data in sposa, sempre sotto decisione della famiglia, ed il giorno prima del matrimonio, verrà defibulata dallo stesso sposo, che la scucirà, orgoglioso del fatto di avere una donna “per bene” da possedere per tutta la vita. Queste non sono favole ma la verità di ciò che succede al di là dei nostri limitati orizzonti. Ed è giusto che ognuno di noi sappia cosa succede al di fuori della nostra “normalità” .

@ElyGioia