– Ritorna (COME BACK) – #elygioia

La tortura non è un livido sulla pelle, ma il pensiero di chissà quali braccia possono ora stringersi su di te. Il male non è l’abbandonarsi anima e corpo a te, ma l’abbandono del nostro noi per qui momenti dovuti alla vita ed all’apparenza. È un caos l’appartenersi, ma è vita. La libertà sta nelle catene che delineano i nostri pensieri, perché siamo noi a deciderne i confini, nei nostri non limiti, nelle nostre non misure. È un miscuglio di erosioni che scaldano e bruciano il petto, accarezzando il cuore, quasi a strozzarlo. Ed ora mi rimangono le perle della mia collana a sfiorare il mio collo, nell’attesa di un ritorno forte. Da me. Solo da me. Lì, non penserò agli occhi che ora ti stanno guardando né alle labbra che forse ti stanno sfiorando.

“Una Donna”

@ElyGioia

Torture is not a bruise on the skin, but the thought of some kind of arms can now cling to you. The evil is not the surrender of soul and body to you, but the abandonment of our us for moments due to life and appearance. Belonging is a chaos, but it is life. Freedom lies in the chains that shape our thoughts, because we are the ones who decide the boundaries, in our non-limits, in our non-measures. It is a mixture of erosions that warm and burn the chest, caressing the heart, almost choking it. And now I still have the pearls of my necklace to touch my neck, waiting for a strong return. From me. Only from me. There, I will not think of the eyes that are now looking at you or at the lips that are perhaps touching you.

“A Woman”

@ElyGioia