Guarda “#poesia MI DISTRAGGO” su YouTube

Annunci

– HO CONOSCIUTO LA FALSITÀ (I HAVE KNOW THE FALSEHOOD) –

Ho conosciuto la falsità della gente, silente e bollente a tal punto di bruciare fino all’anima. Gente che ti vuole spogliare per poi abbandonare, lasciare, ciecare, buttare, lasciandoti dentro di tutto di brutto e di niente di bello. Dicono che tutto questo rende il cuore forte, io non ci credo, tutte bellissime bugie che vogliono ingannare i nostri occhi, che vogliono farci vivere in un finto mondo balordo e sordo dinanzi ai nostri umani bisogni. Le parole della gente scorrono tra le lancette del tempo, ore che passano senza alcuna preoccupazione, perché, in fondo, volano via non avendo la minima verità ed importanza. I gesti della gente, quelli che ti illudono lasciandoti in bocca il solo senso d’asciutto e di amaro, diventano vapore, come la loro valenza. E te ne accorgi quando il gioco si fa più duro, nessuno rimane, solo il vero amore, quello che mai scompare e che conoscendoti ha deciso di lasciarsi ancora amare. È lì che distinguo la verità dalla falsità. La verità parla e tace allo stesso tempo, la falsità è capace solo a fare dei grandi viaggi, e non si ferma mai, sempre in cerca di nuovi corpi da abbattere e di nuovi cuori da contaminare.

@ElyGioia #elygioia

I have known the falsehood of the people, silent and hot to the point of burning to the soul. People who want to undress you and then abandon, leave, blind, throw away, leaving you in everything ugly and beautiful. They say that all this makes the heart strong, I don’t believe it, all beautiful lies that want to deceive our eyes, that want us to live in a fake, dull world before our human needs. The words of the people flow between the hands of time, hours that pass without any worry, because, after all, they fly away not having the slightest truth and importance. The gestures of the people, those that delude you into leaving the only sense of dryness and bitterness in your mouth, become steam, like their value. And you realize it when the game gets harder, nobody remains, only the true love, the one that never disappears and that knowing you has decided to let yourself still be loved. It is there that I distinguish the truth from falsehood. The truth speaks and is silent at the same time, falsehood is only capable of making great journeys, and never stops, always in search of new bodies to break down and new hearts to contaminate.

@ElyGioia #elygioia

– MI MANCA (I MISS) –

Mi manca ciò che non ho mai avuto e ciò che mai avrò. Il tatto ed il bruciore sulla pelle, specchio di ciò che vive dietro i miei occhi e dentro il mio cuore. Mi manca il sapore in bocca delle stesse parole che mastico ogni santo giorno. Mi manca non sentire i miei capelli pettinati da due mani e da denti che li respirino. Qui, in questi momenti aspersi e diversi sotto cieli avversi, ogni difesa s’abbassa baciando la terra calpestata dalla libertà dell’amore. Qui, in questi luoghi vuoti ed immoti in mari devoti a lacrime dolci ed amare, ogni pensiero s’innalza divorando le nuvole tramortite dalle catene della vita. Mi manca roteare in mezzo ad una stanza in braccio a quelle braccia che non avrebbero alcun motivo di andarsene via. Mai.

@ElyGioia

I miss what I never had and what I will never have. The touch and the burning on the skin, mirror of what lives behind my eyes and inside my heart. I miss the taste in the mouth of the same words I chew every single day. I miss not feeling my hair combed by two hands and teeth that breathe them. Here, in these moments sprinkled and different under adverse skies, every defense is lowered kissing the ground trampled by the freedom of love. Here, in these empty places and still in seas devoted to sweet and bitter tears, every thought rises up devouring the clouds stunned by the chains of life. I miss spinning in the middle of a room in the arms of those arms that would have no reason to leave. Never.

@ElyGioia

– Mi distraggo (I GET DISTRACTED) –

A giorni mi distraggo, lo faccio per me, per i miei sogni, per la mia realtà. Voglio sentire leggerezza, quella irreale, che non conosce catene al cuore. Voglio sentire il solo bisogno di raccogliere qualcosa anche per me, senza la preoccupazione di dover seminare. Voglio semplicemente evaporare dal mio corpo bianco, stanco e ranco. Desidero quell’impossibile che diviene possibile, solo per me, per ricordarmi che esisto, per ricordare ai miei occhi che ci sono anche io. Voglio essere egoista ed ingorda di tutto ciò che il mio cuore mi richiede. Che sia aria, acqua, cibo, riposo. Voglio essere unica al mondo, almeno per il mio dannato mondo. Ed immaginare di vivere su pareti che non crollano e pronte a cambiare colore secondo il mio sguardo. Voglio passare le ore senza guardare la clessidra riempiendole di ciò che desidero di più. A giorni mi distraggo, lo faccio per me, per i miei sogni, per la mia realtà.

@ElyGioia

In a few days I get distracted, I do it for myself, for my dreams, for my reality. I want to feel lightness, that unreal, that knows no chains to the heart. I want to feel the only need to gather something for myself, without the worry of having to sow. I simply want to evaporate from my white body, tired and tired. I desire that impossible that becomes possible, just for me, to remind me that I exist, to remind my eyes that I am there too. I want to be selfish and greedy of all that my heart requires of me. Whether it is air, water, food, rest. I want to be unique in the world, at least for my damn world. And imagine living on walls that do not collapse and are ready to change color according to my eyes. I want to spend the hours without looking at the hourglass filling up with what I want most. In a few days I get distracted, I do it for myself, for my dreams, for my reality.

@ElyGioia

– CUORE SGRANATO (SHELLED HEART) –

Un cuore sgranato al di sopra delle regole non può non soffrire. E così, prepotentemente, combatte contro l’indifferenza dei limiti. Finiti e fuggiti, i respiri, quelli che se ne prendevano cura, quelli che non conoscevano delusione, bruciore o freddore. E parla al vento, spento ogni momento, languente avvento. Le cicatrici leccate dal sale lo fanno esplodere in mezzo ad un turbine di cenere. Disutile e disarmato viaggia nelle sue ferrovie. Con la paura di un altro inganno, vittima dell’ennesimo banno. Non riposa ma colora con il suo stesso sangue i suoi sogni, quelli dove la carne prende il volo arrivando al suo molo.

@ElyGioia

A heart that is wide open above the rules cannot fail to suffer. And so, forcefully, he fights against the indifference of the limits. Finished and fled, the breaths, those who took care of them, those who knew no disappointment, burning or chill. And speak to the wind, extinguished every moment, languishing advent. The scars licked by the salt make it explode in the middle of a whirlwind of ash. Useless and unarmed, he travels on his railways. With the fear of another deception, victim of yet another year. He does not rest but colors his dreams with his own blood, those where the flesh takes flight arriving at his dock.

@ElyGioia