– Scrivo, e poi? –

Mi slaccio il cuore fino a rimanere completamente senza veste, senza armi, senza la minima difesa. Mi tatuo graffi addosso per ogni parola scritta ma non letta.

Scrivo con il sale delle lacrime che coprono ogni centimetro di me, lo fanno al posto delle tue mani. Perché il corpo si agita ed il cuore mi tormenta la mente, non sapendo nulla in questa maledetta attesa. Respiro con l’unica certezza di appartenerti.

Scalcio con l’unica certezza di amarti di un amore che non esiste in questo mondo.

Strappo il mio petto che urla il tuo nome e cerco di mangiare un po’ di quiete per sembrare più paziente, più normale, più sopportabile, più amabile.

Faccio scappare parole che tanto non hai il tempo di afferrare. Cerco di guardare il mio ventre per immaginare i tuoi occhi, poterli incrociare, poterli riempire di ogni cosa. Cerco di guardare al domani per immaginare il tuo volto, poterlo dinuovo contemplare, poterlo servire, poterlo assaggiare.

Ma rimango solo io, con le mie righe, anche loro alla ricerca disperata di essere sfiorate al più presto. Prima che finisca l’aria e che le mie labbra si secchino.

@ElyGioia #pensieriscrittielygioia

Annunci

10 pensieri riguardo “– Scrivo, e poi? –”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...