Categorie
POETRY

– RIPORTAMI A QUELLA NOTTE ( TAKE ME BACK TO THAT NIGHT ) –

Lungomare di Caorle, la notte

Riportami a quella notte,
dove di luna scolpiti
vivevano i nostri volti appena conosciuti.
Ricordami, nel tuo sfiorarmi dentro,
come la mia bocca
era felice del tuo sorriso.
Ricostruisci per noi,
quelle stesse ore in cui
seduti al lungomare,
ci mangiavamo con gli occhi.
Quindicenni,
sotto una luna piena
dinanzi ad onde agitate,
pari, al nostro accarezzarci.
Riportami a quella notte,
dove di mare insaporiti
respiravano i nostri corpi
da poco vissuti.
Lì, dove la gente passava
e noi non vedevamo nulla
se non lo sbocciare del nostro amore.
Lì, dove ubriacati di felicità
guardavamo avanti,
senza alcuna paura,
immersi, nelle nostre
già pensate promesse.

@elygioia

Take me back to that night
where of moon carved
lived our newly met faces.
Remember me, in your touching me inside,
like my mouth
he was happy with your smile.
Rebuild for us,
those same hours when
sitting on the waterfront,
we ate with our eyes.
Fifteen,
under a full moon
in the face of troubled waves,
equal, to our caress.
Take me back to that night
where of sea flavored
our bodies breathed
recently lived.
There, where people passed
and we saw nothing
if not the blossoming of our love.
There, where you get drunk with happiness
we looked ahead,
without any fear,
immersed in ours
you already think about promises.

Categorie
FOTOGRAFANDO

– NOI –

Caorle, Venezia, Italy

Riverberi di riflessi,
accostati lungo le vie, dipinte
di noi.
Il rossore delle mie gote,
intrappolato su fiori e pareti,
canta il nostro passaggio.
Solo il cielo ne è rimasto
inerme, caliginoso,
prorompente sui tuoi occhi
chinati anch’essi, come le tue mani,
su me.
Le anime nostre, volate,
sulle luci di questa città,
son rimaste nel suo cuore.
Persino le pietre,
ci guardavano, bagnate
dalle nostre tenere lacrime,
d’amore cadute.
Ne abbiamo inciso
parti nostre indissolubili,
sul lungomare, sui suoi scogli, unici,
come l’unicità di chi davvero ama,
come noi.

@elygioia
Buon giorno mondo!
❓E voi, qual’è il paese o la città che portate nel cuore grazie ai ricordi? ⬇️

#pensieriscrittielygioia

Categorie
POETRY

– Così, sbagliava – ( So, she was wrong) –

( Si consiglia l’ascolto durante la lettura )

Img dal Web

Ciò che le lacerava dentro erano tutte le urla che non riusciva a rigurgitare al mondo. L’amore era la sua unica ancora di salvezza, quand’essa barcollava sembrava l’arrivo dell’apocalisse. L’unico modo per togliere tutto quel male dai suoi occhi era la presenza di quelle braccia. Esse si che avevano gran potere. Erano calde, confortevoli, possenti e delicate allo stesso tempo. Quando le stringevano la schiena poi, le sembrava di volare sopra il cielo delle favole, di quelle che da piccola le piacevano tanto. Il problema era uno solo. La moltitudine di schiaffi ricevuti dalla vita, e non solo, l’avevano resa più fragile di un petalo di rosa al momento della sua caduta. Era come una libreria disastrata ed a pezzi, lasciata lì, senza libretto d’ istruzioni per il suo montaggio. Con la voglia di sentirsi felice ma con l’ estremo bisogno di essere cercata, trovata, curata, ridipinta, compresa e ricostruita. Non era mica una donna semplice. Anzi. Ma era estremamente vera, come poche anime. Voleva amare e toccare l’amore, quello che ricolma ogni quotidianità. Non conosceva amore leggero, non se ne faceva nulla di questo. Bramava un amore corposo, presente, pesantemente e violentemente puro. Non erano le brutte scosse a guarirla, bensì le pazienti azioni. Viveva tutto il vuoto di sé stessa, lottando contro il suo stesso muro, ferendosi sopra i suoi stessi chiodi. Ma, quando arrivavano quelle braccia, era come se tutto tornava all’origine, ad altri tempi. E s’abbandonava ad esse come quando ci si abbandona tra le lenzuola, dopo una ponderosa giornata. Anche qui, il problema era uno solo. L’incapacità della gestione delle sue emozioni, incastrando come in un Tetris dei sorrisi senza lacrime. Ma le amava quelle braccia, eccome se le amava, e non perché ne sentiva il solo bisogno. Le amava senza un perché. Questo per lei era un dono prezioso. Non voleva stringerle fortemente per non rischiare di pungerle con le sue spine, né voleva lasciarle morbide su di sé, per non rischiare di farle sentire poco desiderate. Così, sbagliava. In balia delle sue paure e del suo carattere. Tra l’onda di un suo silenzio e l’onda di un suo pianto.

What tore inside her was all the screams she couldn’t regurgitate to the world. Love was his only lifeline, when it staggered it seemed the arrival of the apocalypse. The only way to get all that evil out of his eyes was the presence of those arms. They had great power. They were warm, comfortable, powerful and delicate at the same time. When they hugged her back, she felt like she was flying over the sky of fairy tales, the ones she liked so much as a child. There was only one problem. The multitude of slaps received by life, and beyond, had made her more fragile than a rose petal at the moment of her fall. It was like a wrecked and broken bookcase, left there, without an instruction booklet for its assembly. With the desire to feel happy but with the extreme need to be sought, found, cared for, repainted, understood and rebuilt. She wasn’t a simple woman. Rather. But it was extremely true, like few souls. He wanted to love and touch love, the one that fills every everyday life. He did not know light love, he did nothing of this. He craved a full-bodied, present, heavily and violently pure love. It wasn’t the bad shocks that healed her, but the patient actions. She lived all the emptiness of herself, fighting against her own wall, hurting herself on her own nails. But, when those arms arrived, it was as if everything went back to its origins, to other times. And he indulged in them as when he indulges in the sheets, after a ponderous day. Again, there was only one problem. The inability to manage her emotions, embedding smiles without tears as in a Tetris. But he loved those arms, and how he loved them, and not because he just needed them. He loved them without a reason. This was a precious gift for her. He didn’t want to hold them tightly so as not to risk pricking them with his thorns, nor did he want to leave them soft on himself, so as not to risk making them feel unwanted. So, She was wrong. At the mercy of his fears and his character. Between the wave of his silence and the wave of his tears.

@elygioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=1cylizupjmch

Categorie
POETRY

– Diritto al volo ( THE RIGHT TO FLY ) –

( SI CONSIGLIA L’ASCOLTO DURANTE LA LETTURA )

Illustrazione surreale di  Amy Judd’s

Donate e poi rubate, accarezzate e squarciate, elogiate e disprezzate, le ali di certe donne. Divenute nere, dal fumo tossico della violenza. Ornate di spine, da tutte quelle rose malate inghiottite. Aromatizzate di rabbia, dagli abusi della società. Contrassegnate dalla ruvida ed ignota gente e dalla loro omertà. Eppur si vedono ancora, tra il singhiozzo di certi giorni e la forza di sempre. Con il lume della speranza nascosto al cuore, guardano i giorni futuri. Bramando cure e fiducia, camminano, senza poter più volare. Chissà, se quel lontano futuro s’avvicinerà presto roseo. Chissà se riusciranno mai a riconquistare il diritto al volo ed il diritto all’amore.

Donate and then steal, caress and tear apart, praise and despise, the wings of certain women. Turned black, from the toxic smoke of violence. Adorned with thorns, from all those sick roses swallowed up. Spiced with anger, from the abuses of society. Marked by the rough and unknown people and their silence. Yet they still see each other, between the hiccups of certain days and the strength of always. With the light of hope hidden from their hearts, they look to the future days. Craving care and trust, they walk, unable to fly anymore. Who knows, if that distant future will soon approach rosy. Who knows if they will ever manage to regain the right to fly and the right to love.

@elygioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=wtyj0wn0aaws

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ

Categorie
POETRY

– SUI NOSTRI RESPIRI DOLCI ( on our sweet breaths ) –

Img dal Web

Come milioni di pigmenti pungenti, siedi tra i dirupi dei miei pensieri. Stolti e raccolti, strozzati e baciati, ingordi e balordi. Come una perla caduta dal cuore, cado tra le tue braccia. Fragile come cristallo, forte come la morte, la mia vita nella tua. Diveniamo ombre nella mia paura, mutiamo in strutture stabili nella tua fermezza. Copriamoci, dunque, con lenzuola di spine affinché nessun altro vi entri. Proteggiamoci, quindi, con federe di flanella, cosicché i nostri volti rimangano posati sempre sui nostri respiri dolci.

Like millions of pungent pigments, you sit among the cliffs of my thoughts. Fools and collected, strangled and kissed, greedy and foolish. Like a pearl fallen from the heart, I fall into your arms. Fragile as crystal, strong as death, my life in yours. We become shadows in my fear, we change into stable structures in your steadfastness. Let us therefore cover ourselves with sheets of thorns so that no one else can enter. So, let’s protect ourselves with flannel pillowcases, so that our faces always remain resting on our sweet breaths.

@elygioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=116hhl9next5c

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ

Categorie
POETRY

As a spider does with its web – COME UN RAGNO FA CON LA SUA TELA –

Illustrazione di #catrinwelzstein

Amami. Tienimi con te, tessimi come un ragno fa con la sua tela, come una mosca, intrappolami, rendendomi libera in te. Amami. Acrobaticamente capiscimi. Pazientemente stupiscimi. Dimostrami, che anche io, sono degna a ricevere amore.

Love me. Keep me with you, weave me like a spider does with its web, like a fly, trap me, setting me free in you. Love me. Acrobatically understand me. Patiently amaze me. Show me that I too am worthy to receive love.

@elygioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=1dsaegduzt1zl

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ

Categorie
POETRY

– LE PAROLE ( THE WORDS ) –

Illustrazione surreale di #aykutaydogdu

Che combinano le parole con le loro vibrazioni? Ora morbide, ora lame pungenti e dure. Piegano i cuori più morbosamente sensibili, fortificano solo le corazze. Le menti più sagge dicono tra loro che la sofferenza è buona istruttrice di vita, che la sofferenza trasforma i fragili cuori in piccoli e pulsanti guerrieri, rendendoli immuni da future ferite. Le menti sagge  non sanno che un cuore fragile, rimane fragile, sempre. È solo tutto il contorno che s’indurisce, in sua difesa. E quando s’indurisce il contorno, solo la forza del vero potrà renderne nuovamente la libertà d’amare. ElyGioia.

Who combine words with their vibrations? Now soft, now biting and hard blades. They bend the most morbidly sensitive hearts, fortify only the armor. The wisest minds say among themselves that suffering is a good life instructor, that suffering transforms fragile hearts into small and pulsating warriors, making them immune from future wounds. Wise minds don’t know that a fragile heart remains fragile, always. It is only the whole outline that hardens in its defense. And when the contour hardens, only the force of truth will make it free to love again.

ElyGioia. #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=t8dtvu5sitt0

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ

Categorie
POETRY

– S’incontrano ( THEY MEET ) –

Photo dal Web

S’incontrano parole e vento, sbattendo sulle foglie della vita. S’amano i cuori puri, si cercano le anime sincere. Ma, vi è paura nell’amore, tanto quanto nell’abbandono. Come libri volanti, sparsi, tra strati e cirri, vaga il pensiero della perdita. Ma, come un libro si scrive, la vita si vive, e così, rischiando, si formano vortici di corpi dinanzi al sole. Ci si può scottare, come si può essere felici.

Words and wind meet, slamming on the leaves of life. Pure hearts are loved, sincere souls are sought. But, there is fear in love, as much as in abandonment. Like flying books, scattered among layers and cirrus clouds, the thought of loss wanders. But, as a book is written, life is lived, and so, risking, vortices of bodies are formed before the sun. You can get burned, you can be happy.

ElyGioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=15movtevkxi6u

Categorie
POETRY

– FALLO, AMAMI ( DO IT, LOVE ME ) –

Fotografia surreale di Eugenia Loli

Rovistami l’anima, sfacciatamente. Un intero quartiere di desideri è lì che aspetta il tuo volto. Assoluti e diretti momenti, quelli consumati tra le fiamme, non si placano bensì crescono. Ora, adesso, nel ricordo di chi sei, fallo, amami. Poiché, se esisti, sei chiamato a spremere ogni mia parola per farla bevanda nuova. Assaggia ogni mia vocale, come fosse frutta, e saziaci di vitaminici sorrisi. Ascolta, un’intera orchestra si sta preparando a fare da sottofondo al nostro drink, ogni strumento è vapore sulle labbra. Ora, adesso, nel presente che scombussoli, fallo, amami.

Rummage through my soul, brazenly. A whole neighborhood of desires is there waiting for your face. Absolute and direct moments, those consumed in the flames, do not subside but grow. Now, now, in memory of who you are, do it, love me. Because, if you exist, you are called to squeeze every word of mine to make it a new drink. Taste each of my vowels, as if it were fruit, and sated with vitamin smiles. Listen, an entire orchestra is getting ready to be the background of our drink, every instrument is steam on the lips. Now, now, in the present that you mess up, do it, love me.

ElyGioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=1rlh6f3fj7p9s

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ

Categorie
POETRY

– BATTESIMI AL CUORE ( HEART BAPTISMS ) –

Battesimi al cuore, benedetti soffi aspettati, mai più sperati, disidratati dal corso della vita, riprendono forma. Colano silenziose e tormentate emozioni, lunghe quanto la distanza di una bocca posata ad una fronte. Un cuore di marmo sciolto ed un’anima vagante coordinata con il destino della propria vita. Un battito d’ali di farfalla ed uno sparacoriandoli disegnano un inaspettato presente. Così, con la dolcezza negli occhi, la scossa nel cuore e l’alta marea sulla pelle, si scopre che è pronto un nuovo quadro da vivere. E comunque, eri l’anima che la mia stava cercando.

Heart baptisms, blessed waits waited, never hoped for, dehydrated from the course of life, take shape again. Silent and tormented emotions flow, as long as the distance of a mouth resting on a forehead. A heart of loose marble and a wandering soul coordinated with the destiny of one’s life. A flap of butterfly wings and a shooter decorate an unexpected present. So, with the sweetness in the eyes, the shock in the heart and the high tide in the skin, it turns out that a new painting is ready to live. And anyway, you were the soul that was looking for her.

ElyGioia #pensieriscrittielygioia

https://instagram.com/poeticamente_elygioia?igshid=65ns1hw82vfh

https://www.youtube.com/channel/UCZfVMpHuBI05b9Uy-bOl_hQ